Archivio mensile:ottobre 2019

Dottrina: Punitive Damages and Private International Law: State of the Art and Future Developments

Stefania Bariatti, Luigi Fumagalli, Zeno Crespi Reghizzi (eds.), Punitive Damages and Private International Law: State of the Art and Future Developments, collana “Studi e pubblicazioni della Rivista di diritto internazionale privato e processuale”, Wolters Kluwer, 2019.

The recognition of punitive damages represents a controversial issue in Europe. For many years, due to their conflict with fundamental principles of the lex fori, punitive damages have been found to be in breach of public policy by some European national courts. This has prevented the recognition and enforcement of foreign judgments awarding them, or (more rarely) the application of a foreign law providing for these damages.
More recently, the negative attitude of European courts vis-à-vis punitive damages has been replaced, at least in some States, by a more open approach. The latest example is offered by a revirement of the Italian Supreme Court case law as per its judgment no 16601 of 5 July 2017.
This book, which collects contributions by leading legal scholars from different jurisdictions, intends to explore the relationship between punitive damages and European private inter­national law from different angles. After introducing the topic from a comparative law per­spective, the chapters of this book examine, in particular, the purpose and operation of public policy as applied to punitive damages, the solutions adopted by the case law of various European States, the treatment of punitive damages in international commercial arbitration, and the emerging trends in EU and ECHR law.
Contributions by Renée Charlotte Meurkens, Giulio Ponzanelli, Pietro Franzina, Amélie Skierka and Sonya Ebermann, Antonio Leandro, Astrid Stadler, Olivera Boskovic, Alex Mills, Giacomo Biagioni, Cedric Vanleenhove, Wolfgang Wurmnest, Ornella Feraci.

Eventi: Il riconoscimento dello status filiationis acquisito all’estero: prospettive europee e resistenze nazionali

Il riconoscimento dello status filiationis acquisito all’estero: prospettive europee e resistenze nazionali

Come già segnalato qui, il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Udine organizza una conferenza dal titolo “Il riconoscimento dello status filiationis acquisito all’estero: prospettive europee e resistenze nazionali”, che si terrà il 24 ottobre 2019, dalle 10.00 alle 16.30.

L’evento costituirà la conferenza finale del progetto di ricerca PRID su “Continuità transfrontaliera dello status filiationis e tutela dell’interesse superiore del minore – Cross-border continuity of status filiationis and the best interests of the child”, coordinato dalla Prof.ssa Elisabetta Bergamini.

Intervengono: Elisabetta Bergamini (Univ. Udine); Roberto Pinton (Univ. Udine); Elena D’Orlando (Univ. Udine); Ramona Zilli (Ordine Avvocati Udine); Emanuela Comand (Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia); Graziella Cantiello e Barbara Comparetti (Ass. Italiana Avvocati per la Famiglia e per i Minori); Roberto Senigaglia (Univ. Ca’ Foscari); Alessandra Zanobetti (Univ. Bologna); Roberto Baratta (Univ. Macerata); Angela Di Stasi (Univ. Salerno); Olivia Lopes Pegna (Univ. Firenze); Bruno Nascimbene (Univ. Milano); Bruno Barel (Univ. Padova); Chiara Ragni (Univ. Milano); Marco Balboni (Univ. Bologna); Alexander Schuster (Univ. Trento); Kellen Trilha (Univ. Bocconi Milano); Chiara E. Tuo (Univ. Genova); Alessandra Lang (Univ. Milano); Silvia Marino (Univ. Insubria); Laura Montanari (Univ. Udine); Greta Bonini (Univ. Verona); Maurizio Maresca (Univ. Udine).

Eventi: Strumenti e soluzioni per un più efficace recupero transfrontaliero dei crediti

Strumenti e soluzioni per un più efficace recupero transfrontaliero dei crediti

Il Dipartimento di Studi internazionali, giuridici e storico-politici dell’Università di Milano organizza l’8 novembre 2019, dalle 9.00 alle 17.30, un convegno dal titolo “Strumenti e soluzioni per un più efficace recupero transfrontaliero dei crediti”, con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Milano e del Gruppo di interesse SIDI sul diritto internazionale privato e processuale.

Il convegno si inserisce nell’ambito di un progetto di ricerca finanziato dalla DG Justice della Commissione europea dal titolo “IC2BE – Informed Choices in Cross-Border Enforcement”.

Per la registrazione al convegno è possibile collegarsi al seguente link: https://convegnoprogettoic2be.eventbrite.it .

Intervengono: Ilaria Viarengo (Univ. Milano); Vinicio Nardo (Ordine Avvocati Milano); Francesca C. Villata (Univ. Milano); Giovanni Giacalone (Corte di Cassazione); Gabriele Molinaro (Trib. Milano); Raffaele Frasca (Corte di Cassazione); Elena D’Alessandro (Univ. Torino); Andrea Giussani (Univ. Urbino); Lidia Sandrini (Univ. Milano); Antonio Leandro (Univ. Bari); Manlio Frigo (Univ. Milano); Marco Farina (Univ. LUISS Roma); Franco De Stefano (Corte di Cassazione); Giuseppe Fiengo (Trib. Milano); Valeria Giugliano (Trib. Milano); Laura Baccaglini (Univ. Trento).