Archivio dell'autore: Pietro Franzina

Eventi: The primary law foundations of judicial cooperation in civil matters in the EU

The primary law foundations of judicial cooperation in civil matters in the EU – Ferrara, 6 giugno 2018, ore 14.15

Seminario con Costanza Honorati (Univ. Milano Bicocca), Giacomo Biagioni (Univ. Cagliari), Aleksandrs Fillers (Univ. Antwerpen), Pietro Franzina (Univ. Ferrara), Michele Grassi (Univ. Milano) e Chris Thomale (Univ. Heidelberg).

Eventi: La protezione del minore attraverso le frontiere

La protezione del minore attraverso le frontiere – L’applicazione della Convenzione dell’Aja del 19 ottobre 1996 in Italia – Milano, Università Cattolica, 26 marzo 2018

Intervengono: Carla Garlatti (Presidente del Tribunale per i minorenni di Trieste), Filomena Albano (Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza), Roberta Clerici (Univ. Milano), Pietro Franzina (Univ. Ferrara), Daniela Bacchetta (Tribunale per i minorenni di Roma), Ester di Napoli (Ufficio Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza), Marzia Ghigliazza (Foro di Milano).

Il convegno è organizzato dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza con l’Istituto di Studi internazionali dell’Università Cattolica del S. Cuore, e gode del patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Milano.

Eventi: Voluntary assignment and contractual subrogation under EU private international law

Voluntary assignment and contractual subrogation under EU private international law – Current shortcomings, envisaged solutions – Ferrara, 4 aprile 2018, ore 14.30 – 17.30

Modera: Alberto Malatesta (LIUC Università di Castellanza). Intervengono: Martin Gebauer (Univ. Tübingen), Antonio Leandro (Univ. Bari), Riccardo Manfrini (Foro di Treviso), Elena Alina Ontanu (Erasmus Univ. Rotterdam).

Eventi: Sovranità “mono-nazionale” e relazioni umane inter-nazionali e transterritoriali

Sovranità “mono-nazionale” e relazioni umane inter-nazionali e transterritoriali – Verso una revisione della teoria generale del diritto internazionale privato? – Milano, 15 dicembre 2017, ore 13.30

Conferenza di Gian Paolo Romano (Univ. Ginevra) nel quadro del ciclo di conversazioni La teoria del diritto internazionale privato e la sua evoluzione – Università Cattolica del S. Cuore – Sede di Milano.

Eventi: Il diritto internazionale privato nella esperienza dell’operatore del diritto

Il diritto internazionale privato nella esperienza dell’operatore del diritto – Ciclo di incontri – Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Milano

Giovedì 16 novembre 2017, ore 15.30
Il diritto internazionale privato nella pratica del notaio – Paolo Pasqualis, Notaio in Portogruaro, già Consigliere Nazionale del Notariato e Presidente del Consiglio dei Notariati dell’Unione europea

Giovedì 30 novembre 2017, ore 15.30
L’avvocato e il diritto internazionale privato – Giovanni Minuto, Avvocato nello Studio legale Bonelli Erede, sede di Milano

Giovedì 14 dicembre 2017, ore 15.30
Il diritto internazionale privato davanti all’ufficiale dello stato civile – Andrea Zuccotti, Direttore dei Servizi civici del Comune di Milano

Giovedì 19 aprile 2018, ore 15.30
Il diritto internazionale privato dall’angolatura del giudice dell’esecuzione – Giuseppe Fiengo, Giudice presso il Tribunale di Milano

Giovedì 17 maggio 2018, ore 15.30
I rapporti internazionali nel campo del diritto internazionale privato: il lavoro del Ministero della Giustizia – Roberta Bardelle, Direttore dell’Ufficio I (Affari civili interni e internazionali) – Direzione Generale della Giustizia Civile presso il Dipartimento per gli Affari di Giustizia del Ministero della Giustizia

Dottrina: Il nuovo diritto europeo della crisi d’impresa

Patrizia De Cesari, Galeazzo Montella, Il nuovo diritto europeo della crisi d’impresa – Il regolamento (UE) 2015/848 relativo alle procedure di insolvenza, GIappichelli, 2017, pp. XII-316

Il 26 giugno 2017 è entrato in applicazione il nuovo regolamento (UE) n. 2015/848, che sostituirà gradualmente il regolamento (CE) n. 1346/2000. Si tratta di un testo di fondamentale importanza nel panorama concorsuale europeo. Esso, per limitarci all’Italia, è infatti destinato ad incidere sulle procedure di fallimento, concordato preventivo, liquidazione coatta amministrativa, amministrazione straordinaria, accordi di ristrutturazione, procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento, e liquidazione. Peraltro, il nuovo regolamento costituisce un testo assai complesso, frutto di una interazione tra normativa europea e normative nazionali nella quale sia per lo studioso che per l’operatore sul campo non è sempre facile orientarsi. L’opera vuole fornire ad entrambe le figure uno strumento che coniughi il rigore scientifico con una concreta utilizzabilità pratica. Grande spazio è quindi riservato alle decisioni, sia della Corte di giustizia che nazionali, formatesi sul regolamento n. 1346, con evidenza dei, peraltro numerosissimi, spunti validi anche per il regolamento n. 848, il quale quindi viene, pur nella sua novità, già ora inquadrato dagli Autori in un robusto contesto giurisprudenziale.

Eventi: Crisi transfrontaliera di impresa: orizzonti internazionali ed europei

Crisi transfrontaliera di impresa: orizzonti internazionali ed europei – Roma, 3 e 4 novembre 2017.

Intervengono: Antonio Nuzzo (LUISS), Giorgio Meo (LUISS), Alberto Malatesta (Univ. C.Cattaneo), Luciano Panzani (Corte d’appello di Roma), Alberto Mazzoni (Presidente UNIDROIT), Lucio Ghia (Univ. Guglielmo Marconi), Robert van Galen (NautaDutilh), Paul Omar (INSOL Europe), Anna Gardella (European Banking Authority), Stefania Bariatti (Univ. Milano), Francesca Villata (Univ Milano), Fabrizio Marongiu Buonaiuti (Univ. Macerata), Antonio Leandro (Univ. Bari), Ivo-Meinert Willrodt (PLUTA Rechtsanwalts), Francisco J. Garcimartín Alférez (Univ. Autónoma Madrid), Domenico Damascelli (Univ. Salento), Sergio M. Carbone (Univ. Genova), Giorgio Corno (Studio Corno Avvocati), Antonio Tullio (Univ. Modena e Reggio Emilia), Luigi Fumagalli (Univ. Milano), Massimo V. Benedettelli (Univ. Bari), Maria Chiara Malaguti (Univ. Cattolica del Sacro Cuore, Roma).

Dottrina: Il riconoscimento degli status familiari acquisiti all’estero

Il riconoscimento degli status familiari acquisiti all’estero, a cura di Alessandra Cagnazzo e Filippo Preite, Giuffrè, 2017, pp. 418, ISBN 9788814221637, Euro 39.

Il riconoscimento degli status familiari – o personali – acquisiti all’estero s’inserisce in un momento storico caratterizzato dall’affermarsi di nuovi e diversi modelli familiari, in un contesto normativo europeo di grande eterogeneità. Quando lo status familiare acquisito all’estero incontra l’ordinamento di destinazione possono sorgere problemi laddove tale status non trovi una corrispondenza nelle fattispecie già previste dall’ordinamento presso il quale lo si intenda far acquisire, oppure non sia conforme ai principi generali posti a fondamento dell’ordinamento di destinazione stesso. Qualora, tuttavia, non vi siano i presupposti necessari per attuare il riconoscimento, si pone l’ulteriore questione della tutela del superiore interesse del minore, del diritto al rispetto della vita privata e familiare, della tutela dei diritti dell’uomo e via dicendo. Appare dunque opportuno rivedere, in questa nuova ottica, l’operatività delle tradizionali norme di conflitto, adattandole, ove possibile, o creandone diverse che siano idonee ad evitare la formazione di situazioni claudicanti.

Contiene scritti di Barbara Amedeo, Bruno Barel, Maria Caterina Baruffi, Laura Carpaneto, Melita Cavallo, Geo Magri, Emilia Maria Magrone, Guido Noto La Diega, Francesco Pesce, Ilaria Queirolo, Chiara Ragni, Margherita Salvadori, Matteo Winkler.